Lucisano Media Group, società quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, e a capo dello storico gruppo italiano attivo nella produzione, distribuzione nel settore cinematografico e televisivo, e nella gestione di Multiplex, annuncia che nel mese di luglio ripartono le produzioni cinematografiche della controllata Italian International Film, interrotte a marzo a causa della pandemia covid-19, con: Lasciarsi un giorno a Roma, per la regia di Edoardo Leo e Una famiglia mostruosa, per la regia di Volfango De Biasi.

Le associazioni delle imprese dell'audiovisivo, Anica (industrie cinematografiche), Apa (produttori audiovisivi), Ape (produttori esecutivi), Lara (agenti e artisti) hanno firmato e diramato il protocollo sanitario che consentirà la ripresa delle produzioni cinematografiche e audiovisive. Le lavorazioni possono finalmente riprendere, organizzando i set secondo le norme di un documento approfondito che dopo più di un mese di lavorazione è in corso di validazione. La ripresa è il frutto di uno sforzo collettivo per il bene di tutta la filiera. Oltre ai posti di lavoro, questo settore produce contenuti molto richiesti e di grande importanza per il benessere delle persone.

FEDERICA LUCISANO, AMMINISTRATORE DELEGATO DI LUCISANO MEDIA GROUP, ha dichiarato: "E' un momento molto emozionante per noi tutti e siamo lieti di poter ripartire con slancio. Tornare sul set è la prima cosa da fare: vogliamo offrire alle persone che collaborano con noi un luogo di lavoro sicuro ma immediatamente dopo il diritto di poter lavorare e ritornare a produrre e distribuire reddito, dando il nostro importante contributo alla ripartenza collettiva di tutto il Paese.

Abbiamo sofferto per questa interruzione ma continuato con coraggio e dedizione a lavorare nelle retrovie, accogliendo anche con favore la moltiplicazione dei canali di distribuzione in atto. Mi sento fiduciosa sulle prospettive dell'intero sistema cinema – continua FEDERICA LUCISANO – anche grazie al contributo apportato dal ministro Franceschini.

In assoluto, noto tantissima voglia di cinema dopo il lockdown; noi continuiamo a guardare sempre avanti, con vigore ed ottimismo consci che il cinema è l'arte del sogno, un sogno che si realizza continuamente, ogni qualvolta si inizi un'opera o ci si appresti a guardarla".

Più nel dettaglio sulle produzioni: per Lasciarsi un giorno a Roma è stato già concluso un accordo di pre-acquisto con Vision Distribution e di co-produzione con l'operatore spagnolo Neo Art Producciones. Edoardo Leo, protagonista nel 2019 in La Dea Fortuna di Ferzan Ozpetek, si afferma definitivamente anche come regista nel 2015 con Noi e La Giulia, film che ottiene molti premi e riconoscimenti tra cui David Giovani, Nastro d'Argento e Globo d'Oro come miglior commedia. Anche per Una famiglia mostruosa di Volfango De Biasi (Natale col Boss, Crazy for Football con cui vince il David di Donatello) è stato formalizzato un accordo di cessione diritti con Rai Cinema.

Il protocollo Cinema-Covid è un sistema di misure pensato per favorire la ripresa dei set ed è costituito da soluzioni documentali, pratiche lavorative, dispositivi di protezione individuale e sistemi di disinfezione studiati per le specifiche esigenze dei set da chi i set li fa e li conosce. Si rivolge, in particolare, a società di produzione, noleggi, filmaker, associazioni di categoria, istituzioni e in generale a tutti quei soggetti che diano un contributo diretto e concreto all'organizzazione di una produzione.

L'obiettivo è riprendere a girare in sicurezza sui set agli inizi di luglio e tra i basilari restano: evitare abbracci e strette di mano, mantenere le distanze di sicurezza sia tra attori e membri della troupe sia tra gli stessi attori 'ove possibile', garantire il corretto utilizzo di DPI (mascherine e guanti) e verificare la sanificazione costante dei locali, anche più volte al giorno.

(GD - www.ftaonline.com)