MAPS, PMI Innovativa quotata su AIM Italia attiva nel settore della digital transformation, comunica di aver ottenuto l'ammissione al contributo a fondo perduto pari a complessivi euro 167.920 dalla Regione Emilia-Romagna relativamente al Bando "Progetti di Ricerca e Innovazione industriale per soluzioni di contrasto alla diffusione del Covid-19". Il Bando è stato indetto con l'obiettivo di finanziare i progetti più meritevoli a livello tecnologico, innovativo e funzionale volti a prevenire e contenere la diffusione epidemiologica attraverso soluzioni tecnologiche di eccellenza.

MAPS ha ottenuto l'ammissione al Bando grazie ai progetti ZeroContatto ed EpiDetect, finalizzati a fornire mezzi di contrasto alla diffusione del contagio da Covid-19 allo scopo di prevenire focolai epidemici tra i pazienti e gli operatori sanitari.

Nello specifico, con il progetto EpiDetect, attraverso l'evoluzione della piattaforma semantica Clinika, MAPS implementerà un innovativo modello di sorveglianza sindromica, in grado di identificare tempestivamente l'insorgenza di potenziali focolai e, più in generale, di problemi sanitari emergenti, attraverso un'analisi sistematica e automatizzata di alcuni elementi significativi contenuti nelle prescrizioni di specialistica ambulatoriale.

Con ZeroContatto il Gruppo realizzerà un nuovo modello di accoglienza sanitaria che permetta alle strutture sanitarie di erogare il massimo delle prestazioni possibili con il minimo rischio di contagio e, conseguentemente, tutelare i cittadini e i dipendenti sul posto di lavoro grazie al distanziamento sociale.

Per la realizzazione di questo nuovo modello MAPS svilupperà un'evoluzione della soluzione Zero Coda lavorando principalmente su due importanti elementi di innovazione tecnologica e di processo: il primo consiste sviluppo di algoritmi previsionali in grado di stabilire in tempo reale la previsione dell'orario effettivo per l'accesso al servizio, con il calcolo dell'eventuale ritardo e del tempo residuo di attesa per le prestazioni ancora da erogare nella giornata.

A ciò si accompagna lo studio e la progettazione di nuovi modelli di processi di accoglienza degli assistiti alle strutture sanitarie, che includa tra i propri obiettivi soluzioni di accesso e comunicazione istantanea e multicanale tra struttura e assistito.

Marco Ciscato, Presidente di MAPS: "Il Bando della Regione Emilia-Romagna fornisce un'ulteriore spinta alla nostra costante ricerca di innovatività. Per entrambi i progetti ci avvarremo della collaborazione dell'Artificial Intelligence Research and Innovation (AIRI) Center dell'Università di Modena e Reggio Emilia. EpiDetect potrà contare anche sulla collaborazione dell'AUSL di Reggio Emilia. Intendiamo continuare ad aiutare le organizzazioni sanitarie a individuare precocemente nuovi focolai epidemici, consentendogli di pianificare e attuare tempestivamente tutte le necessarie contromisure volte a mitigarne gli effetti di morbilità".

(GD - www.ftaonline.com)