Marr (+0,45%), la reazione non decolla. Il rimbalzo partito a maggio da 10,90 euro si è arenato a ridosso della media mobile a 50 giorni, passante da area 13. Solo un allontanamento deciso da questi livelli permetterebbe di guardare con maggior ottimismo al futuro: sopra 16,62, picco di metà marzo, via libera verso verso almeno 19 euro. Sotto 12,60/12,65 invece rischio di ritorno sui minimi di maggio a 11,20.

(CC - www.ftaonline.com)