Chiusura in luce verde anche oggi per Mediobanca che ha guadagnato terreno per la terza seduta consecutiva. Dopo aver archiviato la sessione di ieri con un vantaggio di poco inferiore al 2%, il titolo oggi si è fermato a 9,212 euro, in rialzo dello 0,33% con oltre 3,5 milioni di azioni transitate sul mercato, al di sopra della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 3,1 milioni di pezzi.

Mediobanca oggi è finito sotto la lente del mercato sulla scia dei rumors riportati da Les Echos, secondo cui il gruppo italiano sarebbe interessato ad una partnership con Messier Maris, banca d’investimento francese specializzata in M&A, restructuring e operazioni di Private Equity.

Le indiscrezioni riportano che Mediobanca potrebbe gradualmente crescere nel capitale della banca francese che, secondo Les Echoes, potrebbe essere valutata complessivamente sui 160 milioni di euro.

Gli analisti di Equita SIM segnalano che l’eventuale impatto dell'operazione sul CET1 di Mediobanca sarebbe di circa 30 punti base. Invariata la strategia bullish sul titolo che per la SIM milanese resta da acquistare con un prezzo obiettivo a 10,1 euro.