Mediobanca +1,2% sale sui massimi da maggio 2018. Il Corriere della Sera scrive che la mossa di Leonardo Del Vecchio (recentemente salito al 6,94%, secondo azionista dopo UniCredit) potrebbe preludere a richieste di modifica dello statuto (per poter nominare un a.d. esterno a Piazzetta Cuccia) e di varo di un piano industriale aggressivo. Il prossimo 28 ottobre è in programma l'assemblea degli azionisti, mentre per il 12 novembre è fissato l'aggiornamento delle linee evolutive del piano strategico 2019-2023.

(SF - www.ftaonline.com)