MolMed, azienda biotecnologica focalizzata su ricerca, sviluppo, produzione e validazione clinica di terapie geniche e cellulari per la cura del cancro e malattie rare, e Genenta Science, ("Genenta"), azienda biotecnologica in campo oncologico che sta sviluppando un nuovo approccio di immunoterapia basato sulla modificazione delle cellule staminali ematopoietiche autologhe, annunciano di aver rinnovato ed esteso la loro collaborazione iniziata a marzo 2016.

Questi anni di lavoro comune e di collaborazione hanno permesso a Genenta e MolMed di convalidare con successo i metodi analitici e di produzione del prodotto di Genenta, TemferonTM, un medicinale avanzato per un'innovativa immuno-terapia genica che può essere applicato sia a tumori ematopoietici che a tumori solidi.

Oggi, Genenta ha affidato a MolMed la fornitura esclusiva del medicinale da utilizzare nelle sperimentazioni cliniche sull'uomo.

Luca Alberici, Chief Business Officer di MolMed, ha commentato: "Genenta Science sta rapidamente affermandosi come una solida realtà nel settore delle terapie geniche e cellulari, anche grazie ad un approccio molto innovativo nel trattare i tumori e siamo quindi molto lieti di vederci confermati come partner nel fondamentale passaggio ai programmi clinici sui pazienti".

Riccardo Palmisano, CEO di MolMed, ha aggiunto: "L'estensione della collaborazione tra MolMed e Genenta Science conferma ancora una volta l'eccellenza del biotech Cell&Gene italiano e rafforza ulteriormente uno dei due pilastri del business di MolMed, quello dello sviluppo e produzione GMP per terze parti, che conferma la sua crescita a due cifre ".

Pierluigi Paracchi, CEO di Genenta Science, ha commentato: "È straordinario poter portare avanti direttamente in Italia una sperimentazione così avanzata che punta ad avere un impatto significativo sui pazienti oncologici. La terapia genica e cellulare è orgogliosamente parte del Made in Italy: scienza, produzione, ospedali"