MolMed, azienda biotecnologica focalizzata su ricerca, sviluppo, produzione e validazione clinica di terapie geniche e cellulari per la cura del cancro e malattie rare, comunica che i risultati dello studio pilota indipendente INGRID, condotto dal Dr Andrés J. M. Ferreri, Responsabile dell'Unità Linfomi, IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano, primo firmatario della ricerca, e avente per oggetto l'agente terapeutico proprietario di MolMed NGR-hTNF nei linfomi cerebrali, sono stati pubblicati oggi su Blood, la prestigiosa rivista dell'American Society of Hematology.

Il linfoma cerebrale è un tumore maligno associato a una scarsa sopravvivenza che dipende, soprattutto, dalla difficoltà di ottenere una concentrazione efficace di farmaci nel tessuto cerebrale. La molecola NGR-hTNF ha dimostrato un effetto sinergico con la chemioterapia standard utilizzata nel trattamento dei linfomi cerebrali: impiegata insieme al protocollo immuno-chemioterapico R-CHOP, utilizzato in caso di tumori particolarmente aggressivi, ha infatti dimostrato di rendere più permeabili i vasi sanguigni che alimentano il tumore, rendendo più penetrabile la barriera emato-encefalica e favorendo quindi l'accesso della terapia combinata alla neoplasia.

Lo studio INGRID, i cui primi promettenti risultati sono stati oggetto di presentazione ad ASCO lo scorso giugno, ha evidenziato, tramite avanzate tecniche di diagnostica e imaging cerebrale, che in 9 dei 12 pazienti trattati si è ottenuta una rapida e sostanziale regressione della malattia, senza che si presentassero sintomi di tossicità rilevante.

MolMed ha sostenuto lo studio fornendo gratuitamente la molecola al gruppo di ricerca del San Raffaele. Lo studio è stato possibile grazie ad un contributo della Leukemia and Lymphoma Society (USA).