Mondo TV scatta in avanti in avvio di ottava grazie ai dati preconsuntivi dell'esercizio 2019 approvati in mattinata dal cda. A livello di gruppo il valore della produzione è in crescita a euro 25,5 milioni rispetto a euro 22,2 milioni del 2018, in crescita del 15%; l'EBITDA si attesta a circa euro 15 milioni, con un incremento del 36% rispetto agli euro 11 milioni circa del 2018; l'utile netto torna positivo attestandosi a circa euro 3,6 milioni, contro una perdita di euro 39,5 milioni nel 2018. Il management prevede un 2020 in ulteriore crescita. Le quotazioni sono salite fino a 1,37 euro per poi flettere in area 1,34, comunque in forte rialzo dalla chiusura di venerdì a 1,212 euro. A 1,37 si colloca anche il massimo del 17 ottobre, poi toccato brevemente il 14 novembre, una resistenza oltre la quale (ma la rottura sarebbe da confermare in chiusura di giornata) verrebbe inviato un segnale di forza incoraggiante. Sopra quei livelli infatti i prezzi potrebbero salire prima in area 1,43, poi, in caso di rottura, fino sui massimi di gennaio a 1,70 euro circa. Fino a che area 1,37 non verrà superata rimarrà invece il rischio di vedere tornare le quotazioni verso i minimi di novembre a 1,172 euro.

(AM - www.ftaonline.com)