Mondo TV (-1,4% a 1,2250 euro) di nuovo debole dopo che venerdì aveva recuperato (+4,46%) parte delle perdite accusate nella seduta precedente (-9,86%) dopo l'uscita dei dati al 30 settembre. Il rimbalzo è arrivato grazie alla notizia della lettera di intenti per l'acquisizione di una partecipazione minoritaria, pari al 19%, del capitale sociale di una start-up anglosassone con sede a Brighton la cui attività è principalmente focalizzata allo sviluppo e alla distribuzione di video game.

Il core business della società, la cui struttura è estremamente snella lavorando la stessa principalmente con sviluppatori free-lance, si concentra sullo sviluppo e la distribuzione di applicazioni di videogioco principalmente per dispositivi mobili su prodotti di proprietà intellettuali di terze parti. Riepiloghiamo i dati al 30 settembre: i ricavi sono scesi a 16,7 milioni di euro (da 20,3 nello stesso periodo del 2018), l'EBITDA a 11,9 milioni (da 16,1), l'EBIT a 4,8 milioni (da 10,2). L'utile netto si attesta a 3 milioni di euro, più che dimezzato dai 7,7 milioni dello stesso periodo del 2018.

L'analisi del grafico di Mondo TV evidenzia il movimento ascendente originato dal minimo di inizio giugno a 0,9130 euro e contenuto in un canale, con base attualmente in transito per 1,13/1,14. La tenuta di questo ultimo riferimento favorisce l'ipotesi di attacco alle resistenze statiche a 1,43 circa, operazione che se portata a termine con successo introdurrebbe estensioni verso area 1,70 almeno (massimi di inizio 2019). Discese sotto 1,13/1,14 creerebbero invece le condizioni per approfondimenti verso 1,08 e 1,03, ultimo sostegno utile per scongiurare il ritorno sugli 0,9130.