Banca MPS +5,8% balza in avanti grazie a indiscrezioni di stampa sulle trattative tra il Tesoro e la Commissione Europea sul progetto di de-risking di Rocca Salimbeni. Si lavora a un'ipotesi di cessione di 9,7 miliardi di euro di crediti deteriorati ad Amco (ex SGA), meno di quanto ipotizzato in precedenza (da 11-12 miliardi fino all'ipotesi più ottimistica di 14,5, l'intera esposizione non performing al 30 settembre) ma a prezzi medi vicini a quelli iscritti a bilancio. Il via libera di Bruxelles dovrebbe arrivare entro fine mese. L'operazione è finalizzata a rendere appetibile MPS e quindi favorire l'uscita del Tesoro dall'azionariato (ha il 68%).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)