Bmw Group ha comunicato per il primo trimestre un crollo delle vendite del 20,6% annuo (a 477.111 veicoli), a causa dell'impatto dell'epidemia di coronavirus. La casa automobilistica bavarese ha sottolineato che circa l'80% dei punti vendita in Europa e il 70% in Usa è stato chiuso temporaneamente all'interno delle misure introdotte per prevenire i contati da Covid-19. Nella sola Cina il crollo delle vendite è stato del 30,9% annuo (18,3% la flessione in Europa, contro il 17,4% degli Usa). Bmw scambia in rally di oltre il 4% a Francoforte, a fronte di un generalizzato netto recupero per i mercati europei.

(RR - www.ftaonline.com)