Netto calo venerdi' per UniCredit. Bloomberg riferisce che l'a.d. Jean Pierre Mustier è tra i candidati a ricoprire il ruolo di CEO di HSBC. Dopo l'uscita di scena di John Flint lo scorso agosto la poltrona di CEO è stata occupata ad interim da Noel Quinn, veterano della banca britannica. Nel momento dell'uscita di scena di Flint HSBC dichiarò che il successore sarebbe stato scelto in 6-12 mesi. Per il momento Unicredit non ha smentito i rumor del passaggio di Jean Pierre Mustier ai vertici di Hsbc. Il titolo ha toccato un minimo intraday a 13,234 euro. I prezzi hanno completato il 20 febbraio scendendo sotto 13,80 il doppio massimo disegnato dai prezzi in area 14,43/44 dal 12 febbraio. Il target della figura ribassista si colloca a 13,20. Supporti successivi a 12,90, base del gap rialzista del 6 febbraio, e a 12,26, base del gap del 4 febbraio. Solo oltre 13,90 atteso nuovo test di area 14,45, poi resistenza a 14,75, lato alto del canale disegnato dai minimi di agosto.

(AM - www.ftaonline.com)