Mercato azionario giapponese debole, stamattina il Nikkei 225 ha terminato a 20649,00 punti, -0,60% rispetto alla chiusura precedente (20773,56). Stabile il quadro grafico dell'indice nipponico: quest'ultimo si conferma ben posizionato per scattare in avanti e portare un attacco deciso all'importante riferimento a quota 21mila. L'eventuale superamento di questo ultimo ostacolo permetterebbe al quadro grafico di breve termine di tornare in equilibrio, creando quindi le condizioni per un'estensione verso il massimo del 13 dicembre a 21870 (obiettivo intermedio a 21350). Discese sotto area 20450 determinerebbero il completamento del potenziale doppio massimo in formazione da inizio settimana scorsa, configurazione ribassista capace di ricacciare il Nikkei 225 sui 20100, sostegno decisivo nel brevissimo per scongiurare un affondo verso 19600/19700, a coprire il gap rialzista lasciato il 7 gennaio. Questi ultimi supporti risulterebbero a quel punto determinanti al fine di evitare un approfondimento sul minimo del 26 dicembre a 18950 circa (conferme definitive sotto 19240).

(Simone Ferradini)