Non si ferma il rally di Trevi Finanziaria Industriale (+11,26%, asta di volatilità) dopo il +19,84% di ieri e gli scatti in avanti visti a fine dicembre e inizio gennaio. L'eccezionale volatilità del titolo è frutto della speculazione sulle prospettive di ristrutturazione del gruppo. La scorsa settimana il Sole 24 Ore ha riferito indiscrezioni secondo cui alcuni fondi di private equity (tra cui QuattroR) stanno seguendo con interesse la situazione. A inizio gennaio MF aveva scritto che Cassa Depositi e Prestiti sarebbe intenzionata a partecipare all'aumento di capitale di Trevi (importo stimato della ricapitalizzazione tra 200 e 300 milioni di euro). Prima di Natale il cda ha "deliberato di avviare tutte le attività necessarie per la definizione di un'operazione" volta al rafforzamento patrimoniale, "nelle forme che saranno ritenute più idonee, ivi includendosi anche un aumento del capitale sociale".

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)