Officina Stellare, società basata a Sarcedo (Vicenza) specializzata nella progettazione e produzione di telescopi e strumentazione ottica ed aerospaziale d'eccellenza, ha concluso con successo il processo di quotazione e comunica di aver ricevuto in data odierna da Borsa Italiana l'ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie e warrant sul mercato AIM Italia.

La data di inizio delle negoziazioni di Officina Stellare è prevista per mercoledì 26 giugno 2019.

L'ammissione alla quotazione è avvenuta in seguito a un collocamento totale di n. 866.749 azioni ordinarie, per un controvalore di circa Euro 5,2 milioni, rivolto principalmente ad investitori istituzionali (offerta effettuata con modalità tali che hanno consentito di beneficiare di un'esenzione dagli obblighi di offerta al pubblico di cui all'articolo 100 del TUF e 34-ter del Regolamento 11971/1999) di cui:
(i) n. 825.475 di nuova emissione rivenienti dall'aumento di capitale;
(ii) n. 41.274 azioni esistenti, corrispondenti al 5% del numero di azioni oggetto dell'aumento di capitale, ai fini dall'esercizio dell'opzione over-allotment concessa a Banca Finnat, in qualità di Global Coordinator, dall'azionista Virgilio Holding S.p.A.

Il Collocamento ha generato una domanda complessiva superiore al quantitativo offerto, perlopiù proveniente da primari investitori istituzionali.

Il flottante *della società al momento dell'ammissiore sarà pari al 15,75% del capitale sociale includendo l'esercizio dell'opzione di overallotment (15,63% assumendo l'integrale esercizio della greenshoe in aumento di capitale); il prezzo di offerta è stato fissato in *Euro 6,00 per azione (estremo massimo del price range).