Si svolge oggi la quinta edizione dell'Italian Infrastructure Day *e la terza giornata dell'Italian Equity Week*, una tre giorni di eventi settoriali dedicata ai principali settori trainanti l'economia italiana. L'Italian Infrastructure Day è stato organizzato con il supporto di Confindustria e in collaborazione con Banca IMI, Citi, Intermonte, McKinsey & Company, Mediobanca e UniCredit-Kepler-Cheuvreux.

22 tra le più importanti società italiane operanti nel settore delle infrastrutture incontrano oggi gli investitori internazionali nella sede di Borsa Italiana per condividere strategie e obiettivi futuri attraverso incontri one to one.

  • Oltre 130 investitori provenienti da 4 continenti
  • 45 società quotate e non quotate presenti all'evento
  • Oltre 500 incontri one to one

Nel corso della giornata, che vede anche la presentazione dei briefing strategici di settore da parte di McKinsey & Company, Cassa Depositi e Prestiti e del Commissario alla Spending Review del Governo Yoram Gutgeld, e una specifica sessione di IPO Forum a beneficio delle società non quotate, sono stati organizzati oltre 500 incontri con oltre 130 investitori nazionali e internazionali, provenienti non solo da Italia e Europa ma anche da Nord America, Asia e Australia in rappresentanza di 100 case di investimento.

Le società quotate che prendono parte all'evento sono: A2A, Acea, Aeroporto di Bologna, Ascopiave, Astaldi, Atlantia, Buzzi Unicem, EI Towers, ENAV, Enel, Hera, Inwit, Iren, Italgas, Prysmian, Rai Way, Retelit, Salini Impregilo, Sias-Astm, Snam. Presenti inoltre Cassa Depositi e Prestiti *e *Ferrovie dello Stato Italiane.

Le società del settore delle infrastrutture quotate sui mercati di Borsa Italiana sono 51 e rappresentano il 26% dell'intero listino con una capitalizzazione aggregata superiore a 163 miliardi di Euro.