Il nuovo comunicato stampa dell'Osservatorio *semestrale di AutoScout24* (www.autoscout24.it), il portale di annunci auto e moto, leader in Europa, che analizza il mercato delle auto usate in Italia nel 2018.

Se il mercato delle auto ha registrato una flessione nelle vendite di vetture nuove a privati (-2,4%), sono sempre più gli italiani che si orientano su una vettura usata: dopo aver archiviato il 2017 con una crescita del +4,7%, nel 2018 le vendite di auto di "seconda mano" sono aumentate di un ulteriore +4,7% rispetto allo scorso anno e di ben il +20,6% rispetto a cinque anni fa.

Cosa cercano gli italiani? Nell'usato al primo posto c'è sempre il diesel: nonostante le limitazioni e le campagne "contro", al contrario l'interesse per questa alimentazione è cresciuto, con un aumento sia dei passaggi di proprietà sia dell'incidenza sul totale delle vendite e delle richieste. Le auto "green", invece, pur riscontrando un maggiore interesse, al momento rappresentano ancora una quota limitata, probabilmente per il prezzo medio più alto (€ 21.090) dovuto anche a un parco auto più "giovane".

Il prezzo medio delle vetture offerte sul mercato, pari a € 12.280, è sostanzialmente stabile (+0,9%), mentre l'età media delle auto in vendita è di 8,3 anni.

Tra le auto più richieste si conferma ancora una volta la Volkswagen Golf, mentre tra le green ibride ed elettriche spicca la Toyota Auris.

Questo il quadro che emerge dall'Osservatorio di AutoScout24 (www.autoscout24.it), il portale di annunci auto e moto, leader in Europa, sul mercato delle auto usate in Italia nel 2018.

Secondo l'elaborazione del Centro Studi *di *AutoScout24 su base dati ACI, nel 2018, rispetto al 2017, i passaggi di proprietà sono infatti aumentati del +4,7%, raggiungendo 3.090.049 atti. Tra i capoluoghi di regione[1], ai primi posti per numerosità troviamo Roma (229.979 passaggi), Napoli (142.795) e Milano (138.909), ma se si confrontano i dati con la popolazione residente maggiorenne, si vede come il podio passi a Trento con 834,9 passaggi di proprietà ogni 10mila abitanti, Aosta *(719,6) e *Perugia *(670,8). Fanalini di coda *Genova (485,2) e Trieste (499,7).