OVS (+5,8%) sale sul livello più alto da giugno a 1,148 euro allungando le distanze dagli ostacoli ormai superati a 1,08/1,09. Il titolo resta ben posizionato per rivedere i massimi di giugno a 1,29 euro ed eventualmente per risalire la china in direzione di 1,42 circa, lato alto del canale che sale dai minimi di marzo. Possibile indebolimento del quadro di breve, invece, sotto 1,04, per supporti a 0,97.

(CC - www.ftaonline.com)