Il Consiglio di Amministrazione di Panariagroup Industrie Ceramiche, Gruppo attivo nella produzione e distribuzione di materiale ceramico per pavimenti e rivestimenti di fascia alta e lusso, ha approvato oggi il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2019, redatto secondo i principi contabili internazionali (IFRS).

L'andamento dei *ricavi *nel primo trimestre 2019 è stato positivo, con un incremento di 6,4 milioni di Euro, pari al 7,2%, inclusivo di un effetto favorevole del rapporto euro /dollaro; a tale proposito si segnala che la variazione del fatturato, a cambi costanti, sarebbe stata pari al 4,3%. Anche al netto dell'effetto dollaro, la crescita delle vendite è significativa, tenuto conto dell'andamento generale dei competitor italiani che, secondo i dati diffusi da Confindustria Ceramica, hanno conseguito nello stesso periodo, un incremento dell'1,4%.

Le Business Unit europee hanno conseguito un sensibile miglioramento delle vendite (+5,0 % per la BU italiana e + 9,7% per la BU portoghese), mentre la BU statunitense ha realizzato, in dollari, una crescita limitata allo 0,6%. La crescita dei ricavi ha interessato, seppure in maniera differenziata, tutti i principali mercati presidiati dal Gruppo, in particolare, segnaliamo l'ottima performance dell'area asiatica e il significativo incremento nell'area europea. Il maggiore volume d'affari non è stato accompagnato, al momento, da una altrettanto positiva dinamica nei livelli di marginalità; il primo trimestre 2019 sconta infatti ancora buona parte degli effetti negativi che avevano condizionato l'esercizio 2018: l'incremento delle tariffe energetiche, la ridotta produzione negli USA e condizioni di vendita non sufficientemente remunerative.