In data odierna il Consigliere Antonio Sala ha rassegnato le proprie dimissioni con effetto dall'approvazione del bilancio 2015 da parte dell'Assemblea degli Azionisti convocata per il prossimo 29 aprile. Il Consigliere dimissionario ha dichiarato che, in un quadro in cui Parmalat ha conseguito ancora una volta risultati in crescita e dimostrato una propensione a scelte industriali impegnative, ha ritenuto di dover rassegnare le sue dimissioni a fronte del continuo riproporsi di contrapposizioni in seno al Consiglio di Amministrazione. A suo giudizio, tali contrapposizioni non facilitano l'operare dello stesso sui fronti strategici e gestionali ove il Gruppo è maggiormente impegnato, date le complesse situazioni dei Paesi e dei mercati in cui è presente. Yvon Guérin e Patrice Gassenbach si sono associati all'iniziativa, rassegnando a loro volta le dimissioni da Consiglieri con effetto dalla medesima data. Ciò ha determinato, ai sensi dell'art. 11, comma 17 dello statuto sociale, la decadenza dell'intero Consiglio di Amministrazione a far data dalla prossima Assemblea, che dovrà pertanto procedere alla nomina del nuovo organo amministrativo.

(RV)