Peggiora il quadro grafico di Saipem dopo la violazione il 23 gennaio a 4,17 circa della trend line rialzista disegnata dai minimi di giugno. I prezzi rischiano ora di proseguire al ribasso almeno fino ai 4 euro, minimo del 3 dicembre. Solo oltre area 4,22 quello appena inviato potrebbe essere catalogato come un falso segnale di debolezza, una "bear trap". In quel caso si potrebbero sviluppare rimbalzi verso i 4,50 euro.

(AM - www.ftaonline.com)