Lael Brainard, tra i membri del Board of Governors della Federal Reserve (Fed) considerati più "colombe", martedì, parlando a una conferenza organizzata da Money Marketeers of New York University, ha dichiarato che il rialzo graduale dei tassi d'interesse Usa è "appropriato", in particolare grazie allo stimolo economico che potrebbe derivare dalla riforma fiscale voluta dal presidente Donald Trump, e anzi potrebbe subire un'accelerata. "La congiuntura macroeconomica di oggi è l'immagine speculare di quella che abbiamo affrontato un paio di anni fa", ha sottolineato Brainard. "Nel periodo precedente i forti venti contrari hanno indebolito lo slancio della ripresa e hanno appesantito il percorso delle politiche. Oggi, con i venti contrari che si spostano in coda, la tendenza potrebbe invertirsi", ha concluso.

(RR - www.ftaonline.com)