Secondo Randal Quarles, membro del Board of Governors della Federal Reserve (Fed) dallo scorso 13 ottobre, la recente debolezza dei prezzi non è una "grande preoccupazione" e l'istituto centrale di Washington dovrebbe continuare ad aumentare gradualmente i tassi d'interesse. Nel corso di un incontro a Tokyo, Quarles ha dichiarato che l'economia Usa "sta andando molto bene", grazie alla solidità del mercato del lavoro e con una debolezza dell'inflazione verosimilmente "solo temporanea". Quarles si è detto ottimista sull'impatto dei tagli fiscali voluti dai Repubblicani, prevedendo che la stretta sugli investimenti che ha colpito l'economia Usa negli ultimi cinque anni stia "finalmente finendo". Quarles, con un passato in Carlyle Group (ma in precedenza aveva lavorato nello U.S. Department of the Treasury sotto le amministrazioni dei presidenti Bush, padre e figlio), era stato scelto in luglio da Donald Trump (nomina ratificata in ottobre dal Senato) per ricoprire il ruolo di vice chairman del board della Fed, con responsabilità per la supervisione del settore bancario (posizione creata nel 2010 all'interno proprio della Dodd-Frank ma in precedenza mai assegnata).

(RR - www.ftaonline.com)