Pericolosa accelerazione ribassista per Intesa e Unicredit. Intesa completa sul grafico intraday scendendo sotto 2,32 il testa spalle ribassista disegnato dal top del 30 aprile. A meno di un pronto ritorno oltre area 2,32 il rischio di una ricopertura del gap rialzista del 29 aprile con base a 2,285 circa e' elevato. Supporto successivo a 2,266, base del canale crescente disegnato dai minimi di meta' febbraio. Da notare che sotto il minimo del 24 aprile a 2,253 le oscillazioni viste dal top del 17 aprile si dimostrerebbero un "doppio massimo", figura ribassista con target a 2,15 circa. Sopra 2,32 invece possibile un nuovo test della resistenza critica di area 2,355 euro. Unicredit ha violato, ed e' la terza volta che succede dal 26 aprile, la base del canale crescente tracciato dal 4 aprile. Sotto 12,18, media mobile esponenziale a 200 ore, il segnale di debolezza troverebbe conferma. Target in quel caso a 11,50 circa. Solo oltre area 12,40 possibile un tentativo di rimbalzo, alla rottura di 12,50 target sul gap ribassista del 23 aprile a 12,75 euro.

(AM - www.ftaonline.com)