Petroliferi in arretramento: sin da metà mattinata il greggio ha perso progressivamente terreno fino a toccare circa un'ora fa i minimi dal 4 settembre (58,90 $/barile per il future novembre sul Brent, 54,00 $/barile per il future ottobre sul WTI). A Milano Tenaris -0,8%, Eni -0,8%. In verde Saipem +0,3% che può contare sulla "lettera di intenti" siglata ieri con Nigeria LNG Limited per confermare la Joint Venture SCD (Saipem, Chiyoda e Daewoo) come preferred bidder e per comunicare la sua intenzione di assegnare alla stessa Joint Venture SCD, a seguito di un contratto FEED competitivo, il contratto Engineering, Procurement & Construction (EPC) per il progetto Nigeria LNG Train 7. La quota di Saipem nella Joint Venture SCD è di circa il 60%.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)