Petroliferi in flessione. Il greggio è però sostanzialmente stabile poco sotto i massimi da fine maggio toccati giovedì scorso. Il future settembre sul Brent segna 67,05 $/barile, il future agosto sul WTI 60,45 $/barile. Perde terreno soprattutto Saipem -1,0%, seguita da Eni -0,7% e Tenaris -0,7%.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)