Positivi i petroliferi Tenaris +2,2%, Saipem +1,3% ed Eni +0,5% che traggono beneficio dal rally del dollaro (massimi dal 13 novembre contro euro), cui si unisce il recupero del greggio dai minimi di ieri. Il future aprile sul Brent segna 62,30 $/barile (da 60,90 circa), il future marzo sul WTI segna 53,10 $/barile (da 51,30 circa).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)