Il Dipartimento dell'energia statunitense ha reso noto che nell'ultima settimana le scorte strategiche di petrolio sono aumentate di 2,219 milioni di barili, battendo le previsioni degli analisti che puntavano ad un rialzo di 1,5 milioni.

In crescita anche le riserve di benzina che sono salite di 1,861 milioni di barili, a fronte della previsione di un calo di 1,2 milioni, mentre gli stocks di distillati sono calati di 2,477 milioni, deludendo le stime che parlavano di un calo di 1,2 milioni.

Dopo la diffusione del report il petrolio ha avviato un deciso ritracciamento che lo ha portato ad azzerare il rialzo precedente e a cambiare rotta.

Negli ultimi minuti le quotazioni dell'oro nero vengono fotografate a 57,05 dollari, in calo dello 0,12%.