Il Dipartimento dell'energia statunitense ha reso noto che nell'ultima settimana le scorte strategiche di petrolio sono calate di 3,1 milioni di barili, deludendo le previsioni degli analisti che puntavano ad una flessione meno marcata di 1,6 milioni.

Segno meno anche per le riserve di benzina che sono scese di 1,692 milioni di barili, mentre le attese erano per un rialzo di 400mila barili.

In calo anche gli stock di distillati che hanno riportato una contrazione di 551mila barili, a fronte della previsione di un rialzo di 500mila barili.

Subito dopo la diffusione del report il petrolio ha cambiato direzione di marcia, annullando le perdite e virando in positivo. Negli ultimi minuti l'oro nero viene scambiato a 54,15 dollari, con un progresso dello 0,47%.