Pfizer ha comunicato risultati per il quarto trimestre 2020 segnati da profitti netti per 594 milioni di dollari, 10 centesimi per azione, contro il rosso di 337 milioni, e 6 centesimi, del pari periodo del precedente esercizio. Su base rettificata l'eps è salito da 36 a 42 centesimi, a fronte di ricavi in progresso del 12% annuo a 11,68 miliardi di dollari. Il consensus di FactSet era invece per 50 centesimi e 11,48 miliardi rispettivamente. Tra i singoli business nei vaccini i ricavi sono saliti del 17% annuo, contro il 23% dell'oncologico e il 26% di quelli generati nel segmento delle patologie rare. Pfizer, che prevede per l'attuale esercizio ricavi compresi tra 59,4 e 61,4 miliardi di dollari (58,3 miliardi il consensus di FactSet), aveva chiuso in declino del 2,26% martedì al Nyse.

(RR - www.ftaonline.com)