Piaggio (-0,97%) cancella i progressi realizzati a inizio maggio avvicinandosi alla media mobile a 50 sedute, passante da 2,37 euro circa. Flessioni fino a questo riferimento sono ancora compatibili con uno scenario rialzista. Diversamente si aprirebbero spazi di discesa verso almeno 2,25, per un test della trend line che sale da dicembre e quota pari al 50% di ritracciamento del rialzo calcolato da tali minimi. Sviluppi positivi invece oltre 2,78 per target a 2,86, top di fine 2017.

(CC - www.ftaonline.com)