Petrolio: chiusura in flessione ieri per le quotazioni dell'oro nero che sono scese dell'1,9% a 53,63 dollari.
Nel pomeriggio sarò diffuso il consueto report relativo alle scorte strategiche di petrolio che sarà diffuso dal Dipartimento dell'energia. 

Wall Street: conclusione positiva ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&p500 sono saliti rispettivamente dell'1,21% e dell'1,3%, preceduto dal Nasdaq Composite che ha guadagnato l'1,39% a 7.833,27 punti.

Dati Macro ed Eventi Usa: sarà reso noto l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari.
Da segnalare un discorso di Charles Evans, presidente della Fed di Chicago.

Risultati trimestrali Usa: prima dell'apertura di Wall Street si conoscerà la trimestrale di Office Depot, con un eps atteso a 0,05 dollari, mentre a mercati chiusi toccherà a TripAdvisor e ad AIG svelare i conti degli ultimi tre mesi per i quali si prevede un utile per azione di 0,51 e di 1,15 dollari.

Dati Macro ed Eventi Europa: si guarderà alla Germania dove sarà diffusa la produzione industriale di giugno per la quale si prevede un calo dello 0,5% dopo l'aumento dello 0,3% precedente.

In Francia si conoscerà la bilancia commerciale che a giugno dovrebbe mostrare un deficit di 4 miliardi di euro, in peggioramento rispetto al rosso di 3,3 miliardi del mese precedente.

Risultati societari a Piazza Affari: saranno Bper Banca e Unicredit a svelare i numeri del primo semestre insieme ad Aedes, Datalogic, Gima TT, Massimo Zanetti Beverage e Tod's.

Banco BPM: il gruppo ha chiuso il primo semestre dell'anno con un utile netto in rialzo del 68,2% a 593,13 milioni di euro, mentre il margine di interesse è sceso del 13,6% a 1,02 miliardi.