Petrolio: avvio di settimana tutto in salita per le quotazioni dell'oro nero che ieri si sono spinte sui massimi degli ultimi 5 mesi, salendo del 2,1% a 64,4 dollari.

Wall Street: chiusura contrastata ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones è sceso dello 0,32%, mentre l'S&P500 è salito dello 0,1%, preceduto dal Nasdaq Composite, fermatosi a 7.953,88 punti, in progresso dello 0,19%. 

Dati Macro ed Eventi Usa: in agenda troviamo solo l'indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene americana.

Nel primo pomeriggio è prevista la diffusione del World Economic Outlook 2019 del Fondo Monetario Internazionale.

Dati Macro ed Eventi Europa: si guarderà all'Italia dove si conosceranno le vendite al dettaglio che a febbraio dovrebbero salire dello 0,2%, in frenata rispetto al rialzo dello 0,5% precedente.

Da seguire in Spagna l'asta dei titoli di Stato con scadenza a 3 e a 9 mesi. 

Assemblee a Piazza Affari: in agenda un'assemblea di Banca Mediolanum per l'approvazione del bilancio 2018 e il via libera ai piani di performance share.

Prysmian: da seguire con attenzione il titolo dopo che la società ha confermato che durante un test si è attivato un sistema di protezione del cavo WesterLink, mettendolo fuori servizio.