Petrolio: chiusura in calo venerdì scorso per le quotazioni dell'oro nero che sono scese dello 0,21% a 62,74 dollari.

Wall Street: conclusione negativa venerdì scorso per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&P500 sono scesi rispettivamente dello 0,38% e dello 0,58%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 7.816,28 punti, in flessione dell'1,04%.

Dati Macro ed Eventi Usa: si segnala un solo aggiornamento e si tratta dell'indice Cfnai che ad aprile dovrebbe recupero da -0,15 a -0,12 punti.

Da seguire i discorsi di alcuni membri della Fed e si tratta di Patrick Harker, presidente della Fed di Philadelphia, di John Williams, a capo della Fed di New York e di Richard Clarida, vice presidente della Banca Centrale americana.

Dati Macro ed Eventi Europa: si guarderà alla Germania dove si conosceranno i prezzi alla produzione che ad aprile dovrebbero salire dello 0,4% dopo il calo dello 0,1% precedente.

Dividendi a Piazza Affari: oggi staccando il dividendo 21 blue chips e si tratta di: A2A (0,07 euro), Amplifon (0,11 euro), Atlantia (0,9 euro), Azimut Holding (1,5 euro), Banca Generali (1,25 euro), Bper Banca (0,11 euro), Buzzi Unicem (0,125 euro per le ordinarie e 0,149 euro per le risparmio), Diasorin 0,9 euro), ENI (0,41 euro, saldo), Fca (dividendo straordinario di 1,3 euro), Generali (0,9 euro), Intesa Sanpaolo (0,197 euro), Italgas (0,234 euro), Leonardo (0,14 euro), Moncler (0,4 euro), Pirelli (0,177 euro), Salvatore Ferragamo (0,34 euro), Tenaris (0,28 dollari, saldo), Ubi Banca (0,12 euro), Unipol (0,18 euro) e UnipolSai (0,145 euro).

A staccare il dividendo saranno anche numerose società a piccola e media capitalizzazione.
Anima Holding (0,165 euro), Banca Popolare di Sondrio (0,05 euro). Brembo (0,22 euro), Brunello Cucinelli (0,3 euro), Cattolica Assicurazioni (0,4 euro), Cerved (0,305 euro), CIR (0,039 euro), Credem (0,2 euro), De Longhi (0,37 euro), ENAV (0,1998 euro), ERG (0,75 euro), Rai Way (0,2198 euro), RcsMediagroup (0,06 euro), Salini Impregilo (0,52 euro per le azioni di risparmio), Saras (0,08 euro), SIAS (0,535 euro), SOL (0,175 euro), Technogym (0,18 euro), Tod’s (1 euro), AVIO (0,44 euro), BE (0,022 euro), Cementir Holding (0,14 euro), DEA Capital (0,12 euro), FILA (0,08 euro), IMA (0,2 euro), Interpump (0,22 euro), Massimo Zanetti BG (0,19 euro), Prima Industrie (0,44 euro), TamburiIP (0,07 euro), BasicNet (0,12 euro), Brioschi (0,002 euro), Caltagirone (0,07), Enervit (0,11 euro), Geox (0,025 euro), NB Aurora (1,06 euro), Nova RE (0,07 euro), Piteco (0,15 euro), Ratti (0,12 euro) e Vianini (0,06 euro).