L'indice* Ftse Mib *di Milano termina le contrattazioni con un calo dello 0,32% a 19.487 punti. Positive invece le altre maggiori piazze europee con l'eccezione della Spagna. Gli indici statunitensi si mostrano oggi molto contrastati dopo dati sull'edilizia e le scorte di petrolio negativi.

Invariato all'1,41% il rendimento del *BTP *decennale in chiusura. Lo spread si pone a 183 punti base.

Le *utility *pesano sul listino italiano, con il *Ftse Italia Servizi Pubblici *che cede lo 0,67% e performance negative per molti titoli di rilievo, come *Enel *(-0,81%), *Hera *(-0,46%), *Italgas *(-0,66%) e *Terna *(-0,69%). Fa eccezione *A2A *che guadagna lo 0,61% nonostante la recente decisione del Tar della Lombardia di sospendere l'accordo di fusione con Aeb approvato dal Comune di Seregno.

Si segnalano le cattive performance odierne del *comparto petrolifero *a Milano, con *Eni *che cede lo 0,44%, *Saipem *che perde l'1,93% e *Tenaris *che cede il 3,19%. Nel pomeriggio è stato pubblicato il dato sulla variazione settimanale delle scorte Usa di greggio aumentate di 1,21 milioni di barili, più delle attese (-0,15 mln b) e meno della rilevazione precedente (+5,72 mln b). Da segnalare anche il report mensile dell'Opec che stima un calo di ben 9,1 milioni di barili al giorno della domanda di petrolio nel 2020 (in linea con le stime precedenti).

*Recordati *chiude invece in netta controtendenza (+6,27%). Goldman Sachs ha alzato il rating sul titolo del gruppo farmaceutico a "buy" da "neutral" con target price a 51,8 euro (da 40 euro).

*Intesa Sanpaolo *guadagna lo 0,27%. L'istituto guidato da Carlo Messina ha ricevuto l'autorizzazione preventiva dall'IVASS all'acquisizione indiretta di partecipazioni assicurative del Gruppo *UBI Banca *(-1,22%).

Cede invece alle vendite *FCA *(-0,38%), dopo una seduta contrastata apertasi con il dato Acea del mese di maggio che mostrava un calo delle immatricolazioni del gruppo in Europa del 55,3% a 42.982 unità.

Sugli scudi *Nexi *(+3,09%). Il Sole 24 Ore ha parlato di fase cruciale nelle trattative per la eventuale fusione con Sia. Si tratterebbe "già" sul concambio che poi sarebbe cruciale per gli equilibri di potere tra CDP Equity, che controlla Sia, e i fondi azionisti di Nexi (Bain, Advent e Clessidra).

Ancora acquisti su *Buzzi Unicem *(+1,53%) dopo il rally di ieri innescato dal piano infrastrutturale dell'amministrazione Trump da 1.000 miliardi di dollari.

Giù *Atlantia *(-2,49%). Il premier Conte ha definito inaccettabile la proposta transattiva di Autostrade per l'Italia.

(GD - www.ftaonline.com)