Vendite sul lusso: il settore è penalizzato dei segnali di indebolimento dell'economia cinese giunti nei giorni scorsi dagli indici PMI relativi al mese di dicembre (in calo e inferiori alle attese). In rosso Moncler -4,63%, Salvatore Ferragamo -2,55%, Brunello Cucinelli -0,99%.

Settore auto in flessione all'indomani dei dati sulle immatricolazioni in Italia a dicembre e consuntivi per l'intero 2018: FCA -1,19%, Pirelli&C -1,94%, Ferrari -1,06%. Il mese scorso le immatricolazioni sono salite dell'1,96% a/a ma l'anno si è chiuso con un -3,11%. Secondo l'ANFIA (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica) le prospettive per il 2019 sono molto incerte a causa delle possibili ripercussioni negative del bonus-malus, del clima di incertezza economica e del contesto produttivo piuttosto critico. FCA ha fatto segnare in Italia -1,10% a dicembre e -10,41% nel 2018. Situazione decisamente più rosea per il Lingotto negli USA: a dicembre ha venduto 196.520 veicoli, il 14% in più rispetto ad un anno prima (+9% a 2.235.204 veicoli nell'intero 2018).

In rosso gli industriali: l'indice EURO STOXX Industrials segna -2,2%. Sotto pressione a Milano Prysmian -4,76%, Leonardo -2,27%, Buzzi Unicem -2,34%, CNH Industrial -2,05%.

*Bancari in calo: *l'indice FTSE Italia Banche segna -0,54%. Nella tarda serata di ieri la Consob ha disposto la sospensione dei titoli di Banca Carige fino a quando sarà attivo il commissariamento disposto dalla BCE e comunque fino a quando "non sarà ripristinato un completo quadro informativo". Secondo indiscrezioni di stampa i commissari Fabio Innocenzi, Pietro Modiano e Raffaele Lener sono al lavoro su ipotesi di aggregazione: il Corriere della Sera parla di incarico di advisory affidato a UBS e di UniCredit -1,41%, UBI Banca -1,16% e Banco BPM -1,48% come potenziali candidati.