Piazza Affari debole, brilla il lusso. Sale lo spread. FTSE MIB -0,28%.

*Mercati azionari europei in calo nel finale. Wall Street debole: *a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 -0,1%, NASDAQ Composite -0,1%, Dow Jones Industrial -0,1%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,28%, il FTSE Italia All-Share a -0,23%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,05%, il FTSE Italia STAR a +0,03%.

*BTP in netto calo, sale lo spread. *Il rendimento del decennale segna 1,48% (chiusura precedente a 1,37%), lo spread sul Bund segna 177 bp (da 170) (dati MTS).

*Tra i dati macroeconomici pubblicati in giornata segnaliamo che negli USA a ottobre gli ordini industriali sono cresciuti *dello 0,3% dopo un calo dello 0,8% registrato a settembre, rivisto da -0,6%. Gli economisti avevano stimato una crescita dello 0,3% su base mensile. Nel mese di ottobre negli USA la bilancia commerciale ha segnato un deficit pari a 47,2 miliardi di dollari, in netto calo rispetto al disavanzo di 51,1 mld del mese precedente (rivisto da 52,5 mld) risultando inferiore alle attese fissate a 48,7 miliardi di deficit. Eurostat ha reso noto il dato finale relativo al PIL dell'eurozona nel terzo trimestre 2019, fissandolo allo +0,2% t/t, in linea con la lettura preliminare e a quella del secondo trimestre. Su base annuale il PIL è cresciuto dell'1,2%, pari alle attese e al secondo trimestre. Eurostat ha reso noto che a ottobre il volume delle vendite al dettaglio nell'eurozona e' diminuito dello 0,6% rispetto al mese precedente (consensus -0,3%), risultando inferiore alla flessione dello 0,2% di settembre (rivisto da +0,1%). Su base annuale l'indice ha registrato un incremento dell'1,4% a fronte di un +2,7% della rilevazione precedente risultando inferiore al consensus (+2,2%).