Piazza Affari in ascesa con banche e BTP dopo accordo su manovra. FTSE MIB +1,59%.

*Il FTSE MIB segna +1,59%, il FTSE Italia All-Share +1,57%, il FTSE Italia Mid Cap +1,52%, il FTSE Italia STAR +1,30%.

BTP in forte rialzo dopo l'ok della Commissione Europea alla manovra 2019 e lo stop alla procedura di infrazione. Il decennale rende il 2,80% (-16 bp rispetto alla chiusura di ieri), lo spread sul Bund segna 256 bp (-14 bp) (dati MTS).

Mercati azionari europei positivi:* Euro Stoxx 50 +0,5%, FTSE 100 +1,0%, DAX +0,5%, CAC 40 +0,5%, IBEX 35 +0,8%.

Pochi minuti prima dell'apertura di Wall Street i future sui principali indici USA sono in rialzo: S&P 500 +0,6%, Nasdaq Composite +0,6%, Dow Jones Industrial +0,7%. In serata appuntamento con la Fed: probabile un incremento dei tassi. Attenzione anche alla conferenza stampa del presidente Powell per indicazioni sulle prossime mosse della banca centrale americana.

*Bancari italiani in forte progresso grazie al rally dei BTP: *l'indice FTSE Italia Banche segna +2,9% contro il +0,8% dell'EURO STOXX Banks. Brillano Banco BPM +3,8%, UniCredit +3,4%, UBI Banca +3,0%, Intesa Sanpaolo +3,1%.

Saipem, +4,0% a 3,42 euro, balza in avanti dopo la firma, in Joint Venture con la turca Renaissance, di "un nuovo contratto E&C Onshore nel territorio della Federazione Russa per un valore complessivo di circa 2,2 miliardi di euro" (quota Saipem pari a circa 1,1 miliardi). Il contratto è stato assegnato dalla società Artic LNG 2, costituita da Novatek JSPC al 60% e da Ekropromstroy Ltd al 40%. La notizia era stata anticipata ieri da indiscrezioni di Reuters. Kepler Cheuvreux conferma la raccomandazione hold e il prezzo obiettivo a 5,5 euro.