Piazza Affari in ascesa con i finanziari: Ftse Mib +1,28%.

*Il Ftse Mib segna +1,28%, il Ftse Italia All-Share +1,25%, il Ftse Italia Mid Cap +0,96%, il Ftse Italia Star +0,88%.

Mercati azionari europei positivi:* DAX +1,2%, FTSE 100 +0,2%, CAC 40 +1,2%, IBEX 35 +1,7%.

*Wall Street tonica in avvio: S&P 500 +0,7%, Nasdaq Composite +1%, Dow Jones Industrial +0,8%.

Ottimo inizio di ottava per i finanziari.* Gli assicurativi si mettono in mostra grazie al gruppo Unipol con la controllante Unipol Gruppo Finanziario (+5,8% a 3,72 euro) spronata da Mediobanca che ha migliorato il giudizio sul titolo a outperform e incrementato il target a 4,88 euro, seguita da UnipolSai (+2,4%) e Generali (+2,8%): su quest'ultima si segnalano indiscrezioni in base alle quali la compagnia triestina sta trattando in esclusiva con Asr Verzekeringen per la vendita delle attività olandesi. I negoziati potrebbero andare in porto entro fine mese e generare un ricavo per Generali intorno ai 300 milioni di euro.

Performance positive tra i bancari. L'indice Ftse Italia Banche segna +1,9%. Particolarmente brillanti UBI Banca (+3,4%), Banco BPM (+3,1%), UniCredit (+2%), Credito Valtellinese (+4,7%). In controtendenza Banca Carige (-1,3%), reduce dai rialzi della scorsa settimana. Secondo indiscrezioni, il nuovo piano che sarà presentato al mercato giovedì 14 settembre prevederebbe il ritorno all'utile già nel 2018.

Acquisti anche su Saipem (+3,5% a 3,28 euro) nonostante la debolezza del greggio. Il titolo beneficia della decisione di HSBC di avviare la copertura sul titolo con raccomandazione buy e target a 4,40 euro.

Sogefi (+6,3% a 4,91 euro) accelera e tocca a 4,92 euro il massimo da fine giugno. Il titolo approfitta probabilmente delle indiscrezioni di stampa secondo cui, nel caso in cui non riuscisse a chiudere la vendita di Magneti Marelli entro il 2018, FCA potrebbe optare per uno scorporo e conseguente quotazione in borsa della controllata. Il valore di quest'ultima viene ipotizzato in 4-5 miliardi di euro. Una simile valutazione sta probabilmente spingendo analisti ed operatori a rivedere al rialzo il prezzo del titolo di Sogefi, società attiva nella componentistica per il settore automotive del gruppo Cir/Cofide.