Piazza Affari in ascesa, bene bancari e auto. BTP deboli. FTSE MIB +0,69%.

*Il FTSE MIB segna +0,69%, il FTSE Italia All-Share +0,61%, il FTSE Italia Mid Cap -0,01%, il FTSE Italia STAR +,012%.

BTP in netto calo, sale lo spread. *Il rendimento del decennale segna 1,08% (chiusura precedente a 1,02%), lo spread sul Bund segna 142 bp (da 139) (dati MTS).

*Mercati azionari europei positivi: *Euro Stoxx 50 +0,7%, FTSE 100 +0,4, DAX +1,0%, CAC 40 +0,4%, IBEX 35 +0,7%.

*Pochi minuti prima dell'apertura di Wall Street i future sui principali indici USA sono in rialzo: S&P 500 +0,4%, Nasdaq 100 +0,4%, Dow Jones Industrial +0,2%.

Settore auto in recupero* dopo la netta flessione di venerdì provocata dal crollo di Renault (-11,9%, oggi +1,7%): il gruppo francese ha comunicato che i ricavi 2019 sono ora attesi in calo del 3-4% da invariati rispetto al 2018, mentre il margine operativo è stato rivisto al 5% dal precedente obiettivo del 6%. L'indice EURO STOXX Automobiles & Parts segna +1,5%. A Milano FCA +3,3%, Pirelli +1,6%, Brembo +1,9%.

Bancari in ottima forma. L'indice FTSE Italia Banche segna +1,5%, l'EURO STOXX Banks +2,4%. In evidenza a Milano UniCredit +2,3%, UBI Banca +2,1%. BPER Banca +2,4% a 4,0110 euro. Kepler Cheuvreux conferma la raccomandazione buy sul titolo e incrementa il target da 4,20 a 4,40 euro. FinecoBank +2,4% a 10,2950 euro: Deutsche Bank conferma la raccomandazione buy sul titolo e incrementa il target da 11,40 a 11,70 euro.

Prysmian +2,2% in progresso dopo l'annuncio del contratto con Siemens Gamesa Renewable Energy. Prysmian fornirà sistemi in cavo per torri e navicelle di turbine eoliche.

Telecom Italia +0,8% in verde. Secondo indiscrezioni di stampa l'odierno cda dovrebbe nominare Salvatore Rossi (ex d.g. della Banca d'Italia) nuovo presidente al posto di Fulvio Conti. Si vocifera anche dell'ipotesi di conversione delle azioni di risparmio in ordinarie.