Piazza Affari in flessione: Ftse Mib -0,30%.

*Il Ftse Mib segna -0,30%, il Ftse Italia All-Share -0,29%, il Ftse Italia Mid Cap -0,25%, il Ftse Italia Star -0,24%.

Mercati azionari europei incerti:* DAX -0,1%, FTSE 100 invariato, CAC 40 +0,1%, IBEX 35 -1%.

Wall Street poco mossa in avvio: S&P 500 +0,01% (nuovo massimo storico intraday), Nasdaq Composite -0,10%, Dow Jones Industrial -0,04%. Monta l'attesa per appuntamento di questa sera con la riunione del FOMC, le previsioni macroeconomiche della Fed e la conferenza stampa della presidente della banca centrale americana, Janet Yellen.

Atlantia (-2,4%) perde terreno in scia alle nuove indiscrezioni relative a una contro-offerta da parte di ACS (-3,7%) su Abertis (-0,2% a 17,08 euro). In particolare si ipotizza che ACS possa lanciare l'offerta non direttamente ma tramite la controllata tedesca Hochtief (ha il 71,72% del capitale). Rheinische Post scrive che Hochtief (-7,6%) dovrà effettuare un aumento di capitale per finanziare l'operazione e a tal proposito sarebbe in programma per oggi una riunione del consiglio di sorveglianza del gruppo tedesco. Lo scorso maggio Atlantia ha lanciato un'OPAS su Abertis da 16,34 miliardi di euro circa, corrispondenti a 16,50 euro per azione del gruppo spagnolo.

*Bancari in arretramento. *L'indice Ftse Italia Banche segna -0,7%. Deboli Bper Banca (-1,2%), Banco BPM (-1%), UniCredit (-1%), Credito Emiliano (-2,1%).

In forte rialzo Buzzi Unicem (+5,9%) che trae beneficio dalla vendita degli asset italiani di Cementir Holding a Italcementi: queste operazioni portano quasi inevitabilmente a una revisione al rialzo delle valutazioni delle azioni del comparto. Si segnala inoltre che il nuovo sisma in Messico, dopo quello del 6 settembre, ha prodotto ulteriori gravi danni ai fabbricati. I produttori di cemento potranno verosimilmente registrare un incremento delle vendite nel Paese nel prossimo futuro. Il Messico è il secondo mercato di riferimento di Buzzi Unicem dopo gli USA: nel primo semestre vi ha realizzato ricavi pari a 358,5 milioni di euro (su 1353,8 totali) e margine operativo lordo pari a 173 milioni di euro (su 241,1 totali).