Piazza Affari in forte ribasso, peggiore in Europa: Ftse Mib -1,42%.

*Il Ftse Mib segna -1,42%, il Ftse Italia All-Share -1,47%, il Ftse Italia Mid Cap -1,68%, il Ftse Italia Star -2,15%.

Mercati azionari europei in rialzo: *DAX -0,7%, FTSE 100 -0,4%, CAC 40 -0,6%, IBEX 35 -0,8%.

Wall Street debole in avvio: S&P 500 -0,4%, Nasdaq Composite -0,8%, Dow Jones Industrial -0,4%.

*Settore auto europeo in forte ribasso: l'indice EURO STOXX Automobiles & Parts segna -1,9%. *In calo Ferrari (-2,3%), Brembo (-1,6%), Sogefi (-4,4%). Sotto pressione soprattutto FCA (-4,5%) che ha subito un doppio passaggio in asta di volatilità per eccesso di ribasso intorno alle 12:30. Reuters riferisce voci di mercato che segnalano due ordini al meglio da 300mila pezzi l'uno in vendita. MF invece segnala indiscrezioni relative a un taglio alla produzione di Alfa Romeo e Maserati a causa delle nuove norme della Cina sulle importazioni.

Bancari in decisa flessione: l'indice Ftse Italia banche segna -1,6%, l'EURO STOXX Banks -1%. Deboli a Milano Bper Banca (-3,3%), Banco BPM (-2,4%), UniCredit (-1,8%). In rosso a Madrid Banco Santander (-1,5%), BBVA (-0,7%), CaixaBank (-1,1%), Banco de Sabadell (-1,5%). Stamattina è scaduto l'ultimatum di Madrid e le dichiarazioni del leader catalano Carles Puigdemont sulla dichiarazione di indipendenza non hanno fatto chiarezza. Il governo spagnolo dovrebbe riunirsi sabato per discutere l'attuazione dell'articolo 155 della costituzione, attuazione che comporterebbe la sospensione dell'autonomia politica della Catalogna.

Vendite anche su Leonardo (-3,2%) che perde terreno in sintonia con il settore. L'indice STOXX Europe TMI Aerospace & Defense cede l'1,1 per cento. In rosso anche Thales (-3,3%), Dassault Aviation (-1,7%), BAE Systems (-0,9%).