*Piazza Affari in lieve calo. STM sotto pressione, bene Campari e FCA. FTSE MIB -0,09%.
*

Mercati azionari europei deboli. Wall Street poco mossa: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 -0,1%, NASDAQ Composite -0,2%, Dow Jones Industrial invariato. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,09%, il FTSE Italia All-Share a -0,15%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,50%, il FTSE Italia STAR a -1,07%. Vendite sui BTP, spread in ulteriore rialzo: il decennale rende il 2,50% (+4 bp rispetto alla chiusura precedente), lo spread sul Bund segna 252 bp (+3 bp) (dati MTS).

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata, negli USA l'indice Chicago Fed National Activity nel mese di febbraio si e' attestato a -0,29 punti, inferiore alla rilevazione di gennaio pari a -0,25 punti (rivista da -0,43 punti). Le attese erano fissate su un indice di -0,25 punti. L'indice degli affari della Fed di Dallas nel mese di marzo si e' attestato a 8,3 punti, da 13,1 punti registrati nel mese di febbraio. Le attese erano fissate su un indice di 9,6 punti. In Germania e' stato reso noto che l'indice IFO sul clima di fiducia delle imprese tedesche relativo al mese di marzo si e' attestato a 99,6 punti, superiore alle attese degli analisti (pari a 98,7 punti) e in crescita rispetto alla rilevazione precedente fissata su un indice pari a 98,5 punti.

STMicroelectronics -3,86% perde ulteriore terreno dopo il -2,22% di venerdì in scia alla debolezza dell'indice di riferimento del settore semiconduttori SOX, oggi in calo dell'1,6% dopo il -2,88% accusato nell'ultima seduta della scorsa settimana.

*Riflettori puntati su Campari, +3,19% *a 8,74 euro, dopo il report di Goldman Sachs: raccomandazione migliorata da hold a buy target incrementato da 7,40 a 10,00 euro. Gli analisti della prestigiosa banca americana prevedono per il marchio Aperol una crescita del 26% annuo nel triennio 2019-2021. Il titolo in avvio ha toccato il nuovo massimo storico a 9,10 euro, complici anche le dichiarazioni dell'a.d. Bob Kunze-Concewitz al Financial Times: secondo il manager la famiglia Garavoglia (ha il 64,39%) non ha intenzione di vendere la partecipazione di controllo ma potrebbe esserci l'interesse di un acquirente.