Piazza Affari in lieve rialzo, male i BTP. Bancari e petroliferi sugli scudi. FTSE MIB +0,19%.

*Mercati azionari europei incerti. Wall Street sopra la parità: *a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,2%, NASDAQ Composite +0,1%, Dow Jones Industrial +0,3%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,19%, il FTSE Italia All-Share a +0,28%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,82%, il FTSE Italia STAR a +0,90%.

BTP in decisa flessione, sale lo spread. Il rendimento del decennale segna 0,96% (chiusura precedente a 0,88%), lo spread sul Bund segna 154 bp (da 151) (dati MTS).

Tra i dati macroeconomici pubblicati in giornata segnaliamo che l'indice dell'istituto Sentix sulla fiducia degli investitori eurozona è cresciuto a settembre a -11,1 punti dai -13,7 della rilevazione precedente e a fronte di stime pari a -14 punti. L'ONS (Office for National Statistics) ha reso noto che nel Regno Unito il PIL e' aumentato dello 0,3% a luglio , risultando superiore alla lettura precedente, fissata su una variazione nulla, e alle attese fissate su un incremento dello 0,1%. Il Pil è rimasto invariato nei tre mesi da maggio a luglio. Nel mese di luglio la produzione manifatturiera in Regno Unito è aumentata dello 0,3% rispetto al mese precedente, risultando superiore alle attese fissate su un decremento dello 0,1% e dopo un calo dello 0,2% a giugno. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno l'indice è diminuito dello 0,6% a fronte di un decremento atteso dell'1,1%, dopo la flessione dell'1,4% della rilevazione precedente. In Germania il surplus della bilancia commerciale a luglio 2019 e si e' attestato a 21,4 miliardi di euro da 16,4 miliardi di luglio 2018.

Bancari in ottima forma: l'indice FTSE Italia Banche segna +2,04%. Brillano BPER Banca +3,38% e UBI Banca +3,20%, seguite da UniCredit +2,88%, e Intesa Sanpaolo +1,67%.