Piazza Affari in progresso. Brilla STM, bene i petroliferi con rimbalzo Brent. FTSE MIB +1,5%.

Il FTSE MIB segna +1,5%, il FTSE Italia All-Share +1,3%, il FTSE Italia Mid Cap +0,6%, il FTSE Italia STAR -0,4%.

BTP e spread in lieve peggioramento. Il rendimento del decennale segna 2,27% (chiusura precedente a 2,20%), lo spread sul Bund 270 bp (da 268) (dati MTS).

Mercati azionari europei in rialzo: Euro Stoxx 50 +1,2%, FTSE 100 +2,2%, DAX +1,3%, CAC 40 +1,0%, IBEX 35 +1,0%.

Circa mezz'ora prima dell'apertura di Wall Street i future sui principali indici americani sono positivi: S&P 500 +1,6%, NASDAQ 100 +1,4%, Dow Jones Industrial +1,5%.

STM, +8,4% a 21,36 euro, in forte rialzo. Kepler Cheuvreux conferma la raccomandazione buy sul titolo e il target a 23 euro. Per gli analisti del broker l'outlook di medio periodo del gruppo resta promettente nonostante i risultati del primo trimestre 2020 siano stati inferiori rispetto alla guidance fornita a gennaio. STM prevede un incremento su base sequenziale dei ricavi nel secondo semestre compresa tra 0,34 e 1,04 miliardi con totale 2020 a 8,8-9,5 miliardi di dollari (9,56 miliardi nel 2019).

Molto bene FinecoBank, +6,3% a 8,6780 euro. Equita migliora la raccomandazione sul titolo da hold a buy e incrementa il target da 10 a 11 euro.

Gran denaro su DiaSorin +4,9% *che tocca a 163,50 euro il nuovo massimo storico. Nello scorso fine settimana il gruppo ha annunciato di "aver marcato CE il test LIAISON® SARS-CoV-2 S1/S2 IgG e di essere pronta alla sottomissione del test alla Food and Drug Administration per ottenerne l'approvazione ad uso di emergenza (EUA) sul territorio statunitense".

Positivi i petroliferi Eni +2,6%, Tenaris +2,4%, Saipem +4,1% in scia al rimbalzo del greggio e del Brent in particolare: il future giugno segna 20,90 $/barile contro il minimo da giugno 1999 a 16 circa toccato a inizio mattinata.

Telecom Italia +0,1% decisamente sottoperformante rispetto al mercato azionario italiano (FTSE MIB +1,5%) e all'indice settoriale EURO STOXX Telecommunications (+2,4%). Sul titolo pesano le indiscrezioni di stampa odierne. Repubblica scrive che in occasione dell'approvazione dei risultati del primo trimestre (cda fissato per il 18 maggio) potrebbero essere contabilizzate importanti rettifiche al ribasso del valore di alcune attività. Il Sole 24 Ore invece torna a parlare dell'arrivo di Sky nelle Tlc e nei servizi a banda ultralarga: l'offerta commerciale potrebbe arrivare a metà giugno. A febbraio Maximo Ibarra, a.d. di Sky Italia, aveva anticipato al quotidiano finanziario il debutto nei servizi di telefonia fissa grazie all'accordo raggiunto con Open Fiber per poter sfruttare la sua infrastruttura a banda ultra-larga. L'arrivo di un nuovo agguerrito competitor metterebbe pressione su ricavi e margini di Telecom Italia. Domani il gruppo telefonico terrà l'assemblea in via telematica: MF parla di affluenza superiore al 60%.

Si confermano deboli nel settore lusso Salvatore Ferragamo -2,6% e Moncler -1,0%, Brunello Cucinelli -0,7%. Oggi il cda di Moncler si riunisce per l'approvazione dei risultati del primo trimestre. Positiva invece Tod's +2,1%. La francese Kering -5,8% ha comunicato ieri dopo la chiusura dei mercati che nel primo trimestre le vendite sono scese del 16,4% a/a a perimetro costante. Tra i singoli marchi, Gucci ha registrato un tracollo del 23,2% a/a a causa della sua forte esposizione sul mercato cinese.

Leonardo -2,7% a 6,0340 euro. Mediobanca conferma il giudizio outperform sul titolo ma riduce il target da 11,00 a 10,50 euro. Gli analisti di Pazzetta Cuccia non prevedono impatti significativi da Covid-19 su ricavi e nuovi ordini nel primo trimestre 2020. Probabili invece investimenti aggiuntivi in misure di salute e sicurezza e in aggiornamenti dell'infrastruttura IT. Il cda per l'esame dei risultati del primo trimestre è in calendario il 7 maggio prossimo.

Arretrano rispetto ai livelli di inizio seduta BPER Banca -1,5%, Unipol +0,3% e UnipolSai +0,5% all'indomani del perfezionamento dell'accordo distributivo "con cui si introduce un nuovo modello operativo denominato Assurbanca e si potenzia, al contempo, il modello di Bancassurazione già presente". "L'accordo permetterà rilevanti sinergie per il Gruppo BPER, generate dalle nuove attività di AssurBanca e di BancAssicurazione, quantificabili in un contributo all'acquisizione di oltre 200.000 nuovi clienti e di circa 40.000 imprese assicurate".

Tesmec +10,0% in forte progresso dopo l'annuncio del contratto relativo alla progettazione, produzione e fornitura di un nuovo veicolo diagnostico semovente con la società Lituana UAB "KMT".

Gli appuntamenti macroeconomici in programma oggi: alle 16:00 indice fiducia consumatori eurozona. Negli USA alle 15:00 indice FHFA (prezzi abitazioni),* alle 16:30 scorte settimanali petrolio (EIA).*

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)