Piazza Affari in recupero. Brillano i petroliferi, bene i bancari. FTSE MIB +2,0%.

Il FTSE MIB segna +2,0%, il FTSE Italia All-Share +1,9%, il FTSE Italia Mid Cap +1,5%, il FTSE Italia STAR +1,7%.

BTP e spread stabili. Il rendimento del decennale segna 1,81% (chiusura precedente a 1,81%), lo spread sul Bund 234 bp (da 236) (dati MTS).

Mercati azionari europei in progresso: Euro Stoxx 50 +1,9%, FTSE 100 +1,8%, DAX +1,9%, CAC 40 +2,4%, IBEX 35 +1,9%.

Future sugli indici azionari americani in rialzo: S&P 500 +1,3%, NASDAQ 100 +1,3%, Dow Jones Industrial +1,4%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,42%, NASDAQ Composite +1,23%, Dow Jones Industrial +0,11%.

Mercato azionario giapponese chiuso per festività. Borse cinesi positive: mercati azionari di Shanghai e Shenzhen chiusi per festività, Hong Kong al momento segna +1,2% circa.

Petroliferi in deciso progresso grazie al rally del greggio: tocca i massimi da metà aprile. Il future luglio sul Brent segna 29,10 $/barile, il future giugno sul WTI segna 22,55 $/barile. Eni +4,6%, Tenaris +4,3%, Saipem +4,6%.

I bancari rimbalzano dopo la netta flessione di ieri. L'indice FTSE Italia Banche segna +2,5% (-3,88% la chiusura di ieri). In evidenza BPER Banca +2,5%, UBI Banca +3,3%, Intesa Sanpaolo +2,9%.

FCA +3,3% in recupero. Il Fatto Quotidiano riferisce indiscrezioni secondo cui il Lingotto sta pensando di chiedere una linea di credito da 6 miliardi di euro a SACE, la società del Gruppo Cassa depositi e prestiti, specializzata nel sostegno alle imprese italiane.

Bene il risparmio gestito: Poste Italiane +3,2%, Azimut +2,9%, Banca Mediolanum +2,4%, Banca Generali +2,2%, Anima Holding +2,0%.

Ferrari -2,0% ritraccia dopo il rialzo messo a segno ieri in netta controtendenza con il mercato dopo la pubblicazione dei risultati del primo trimestre e la revisione al ribasso della guidance 2020. Il CEO Louis Camilleri nell'incontro con gli analisti ha espresso concetti rassicuranti, facendo scattare gli acquisti. Oggi il titolo probabilmente "sconta" la sovraperformance della seduta precedente.

Gli appuntamenti macroeconomici in programma oggi: alle 10:30 indice Markit PMI servizi finale Regno Unito, alle 11:00 indice prezzi alla produzione eurozona. Negli USA alle 14:30 bilancia commerciale, alle 15:45 markit PMI servizi finale, alle 16:00 indice ISM non manifatturiero, alle 22:30 scorte settimanali petrolio (API).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)