*Piazza Affari in rialzo con TIM e industriali. FTSE MIB +0,98%.

Mercati azionari europei in buona forma. Wall Street positiva:* a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,5%, NASDAQ Composite +0,7%, Dow Jones Industrial +0,2%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,98%, il FTSE Italia All-Share a +0,83%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,18%, il FTSE Italia STAR a +0,12%.

BTP in lieve calo: il decennale rende il 3,12% (+1 bp rispetto alla chiusura di ieri), lo spread sul Bund segna 288 bp (+3 bp) (dati MTS). E' fissato per domani a Bruxelles l'incontro tra il premier italiano Giuseppe Conte e il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker.

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata, negli USA l'indice grezzo dei prezzi alla produzione ha evidenziato, nel mese di novembre, un incremento dello 0,1% su base mensile dopo l'incremento dello 0,6% della rilevazione precedente (consensus +0,0%). L'indice core (esclusi energetici ed alimentari) è cresciuto dello 0,3% su base mensile (consensus +0,1%) dal +0,5% precedente. L'indice ZEW (fiducia investitori istituzionali) relativo alla Germania in dicembre si attesta a -17,5 punti, contro i -24,1 di novembre e i -25,0 attesi dagli analisti. L'indice relativo all'eurozona segna -21,0 punti (precedente -22,0, consensus -23,2). Nel mese di novembre la variazione delle richieste di sussidi di disoccupazione registrata dall'Ufficio nazionale di statistica del Regno Unito ha mostrato una crescita di circa 21.900 unità superiore alle 13.200 unità attese. Il dato precedente è stato rivisto a 23.200 unità da una prima lettura a 20.200 unità. L'indice delle retribuzioni a ottobre (calcolato come media degli ultimi tre mesi e includendo i bonus) ha evidenziato una variazione pari a +3,3% a/a, superiore al +3,0% del consensus e al +3,1% della rilevazione di settembre (rivisto da +3,0%). Escludendo dal computo i bonus l'indice segna +3,3% a/a (precedente +3,2%, consensus +3,2%). A ottobre il tasso di disoccupazione si e' attestato al 4,1%, in linea con il dato del mese precedente e al consensus. Nel terzo trimestre 2018 gli occupati nel settore privato non agricolo in Francia sono cresciuti di 15 mila unità (+0,1%) contro il +0,2% del trimestre precedente. Gli economisti avevano previsto un incremento dello 0,2%. Su base annua la crescita è pari a 175.100 unità (+0,7%).