Piazza Affari in rialzo, bene il risparmio gestito. FTSE MIB +0,50%.

*Il FTSE MIB segna +0,50%, il FTSE Italia All-Share +0,48%, il FTSE Italia Mid Cap +0,28%, il FTSE Italia STAR -0,36%.

BTP e spread poco mossi. *Il rendimento del decennale segna 1,00% (chiusura precedente a 1,01%), lo spread sul Bund segna 147 bp (da 147) (dati MTS).

Mercati azionari europei in verde: Euro Stoxx 50 +0,5%, FTSE 100 -0,4%, DAX +0,4%, CAC 40 +0,5%, IBEX 35 +0,4%.

Pochi minuti prima dell'apertura di Wall Street i future sui principali indici USA sono positivi: S&P 500 +0,3%, Nasdaq 100 +0,3%, Dow Jones Industrial +0,3%.

Segni positivi nel risparmio gestito grazie ad alcuni report. In evidenza Anima Holding +3,0%, Banca Mediolanum +1,0%, Poste Italiane +2,1%, Azimut Holding +0,9%. Sullo sfondo rimane il tema dei tassi negativi sui grandi depositi portato alla luce nelle ultime settimane dal CEO di UniCredit, +0,6%, Jean Pierre Mustier. Qualora la misura venisse attuata diffusamente dalle banche assisteremmo con ogni probabilità a una migrazione della liquidità verso prodotti gestiti di mercato monetario.

Ottima performance per Banca Generali, +4,9% a 27,76 euro. Un primario broker ha confermato il giudizio outperform e incrementato il target da 28 a 30 euro.

Petroliferi in verde grazie al greggio in recupero dai minimi della mattinata: il future dicembre sul Brent segna 59,30 $/barile (da 58,00 circa), il future novembre sul WTI 53,50 $/barile (da 52,40 circa). Tenaris +1,8%, Saipem +1,4%, Eni +0,6%.

Industriali in buona forma: Pirelli +1,9%, STM +1,3%, Prysmian +1,4%.

Brunello Cucinelli, +5,6% a 28,28 euro, balza in avanti grazie al report di Goldman Sachs: la raccomandazione migliora da hold a buy e il target viene alzato da 32,00 a 34,80 euro.