Piazza Affari in verde, deboli i BTP. Bancari e auto positivi. FTSE MIB +0,27%.

*Il FTSE MIB segna +0,27%, il FTSE Italia All-Share +0,31%, il FTSE Italia Mid Cap +0,54%, il FTSE Italia STAR +0,30%.

BTP in calo, sale lo spread.* Il rendimento del decennale segna 0,84% (chiusura precedente a 0,88%), lo spread sul Bund segna 153 bp (da 151) (dati MTS).

Mercati azionari europei incerti: Euro Stoxx 50 +0,1%, FTSE 100 -0,7%, DAX +0,4%, CAC 40 -0,1%, IBEX 35 +0,3%.

*Pochi minuti prima dell'apertura di Wall Street i principali indici USA sono positivi: *S&P 500 +0,3%, Nasdaq 100 +0,3%, Dow Jones Industrial +0,2%.

Bancari in buona forma: l'indice FTSE Italia Banche segna +1,6%. Brilla UBI Banca +3,3%, seguita da UniCredit +2,2%, BPER Banca +1,9%, Intesa Sanpaolo +1,4%.

Performance positive per i titoli del settore auto: l'indice EURO STOXX Automobiles & Parts segna +1,7%. A Milano Pirelli +2,1%, FCA +1,2%, Brembo +1,1%, Sogefi +1,3%.

Petroliferi in rialzo: il greggio recupera dai minimi di venerdì e si porta a ridosso dei massimi da inizio agosto. Il future novembre sul Brent segna 62,10 $/barile, il future ottobre sul WTI 57,30 $/barile. Saipem +0,8%, Eni +1,2%, Tenaris +0,9%.

In deciso ribasso Recordati, -4,1% a 38,33 euro. Goldman Sachs ha peggiorato la raccomandazione sul titolo da buy a neutral, con target confermato a 42 euro. Gli analisti fanno notare che il titolo negli ultimi mesi ha guadagnato molto (+45% circa da fine 2018), con record storico a 41,06 toccato a fine agosto.

Atlantia -2,5% in correzione dopo il balzo della scorsa settimana. Oggi il premier Conte ha affermato che sul tema delle concessioni autostradali il governo non farà sconti ai privati. Inoltre il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha dichiarato che l'esecutivo cercherà di non rinviare il termine fissato al 15 settembre per la presentazione del piano Alitalia da parte del consorzio FS-Delta-Atlantia.