Piazza Affari in verde: focus su Diasorin, Mediaset e petroliferi. FTSE MIB +0,24%.

*Il FTSE MIB segna +0,24%, il FTSE Italia All-Share +0,29%, il FTSE Italia Mid Cap +0,51%, il FTSE Italia STAR +0,99%.

BTP positivi, spread poco mosso.* Il rendimento del decennale segna 1,28% (chiusura precedente a 1,30%), lo spread sul Bund segna 163 bp (da 163) (dati MTS).

Mercati azionari europei in verde: Euro Stoxx 50 +0,3%, FTSE 100 +1,3%, DAX +0,2%, CAC 40 +0,3%, IBEX 35 +0,5%.

Circa mezz'ora prima dell'apertura di Wall Street i principali indici USA sono positivi: S&P 500 +0,2%, Nasdaq Composite +0,2%, Dow Jones Industrial +0,2%.

*Diasorin +2,8% accelera e tocca a 118,90 euro il nuovo massimo storico. *Il titolo approfitta probabilmente del balzo di Qiagen (+2,1% a 37,89 euro a Francoforte) che si avvicina al record storico a 38,60 euro toccato a inizio ottava. Il titolo del gruppo attivo nel settore dei test genetici alla fine della scorsa settimana ha rivelato di aver ricevuto diverse manifestazioni di interesse "non vincolanti e condizionate" e di aver quindi avviato una "revisione di potenziali alternative strategiche". Il management è quindi entrato in trattativa con i soggetti interessati. Il titolo Qiagen era balzato in avanti giovedì 14 novembre su indiscrezioni di Bloomberg secondo cui l'americana Thermo Fisher Scientific sta pensando ad acquisirla.

Petroliferi in rialzo con il greggio sui massimi da fine settembre. I future gennaio segnano per il Brent 63,90 $/barile, per il WTI 58,35 $/barile. A Milano Saipem +1,3%, Tenaris +2,3%, Eni +0,2%.

Buone performance per i titoli del settore risparmio gestito con Azimut Holding +0,8%, Poste Italiane +0,8%, Banca Mediolanum +0,9%, Anima Holding +1,7%. In evidenza FinecoBank, +1,9% a 11,5250 euro: UBS avvia la copertura sul titolo con raccomandazione buy e target a 12,70 euro.